L’Italia si posiziona al quinto posto nella raccolta di lampadine a basso consumo in Europa nell’anno 2013, con 2.380 tonnellate di sorgenti luminose raccolte e trattate. Lo rende noto Ecolamp, il consorzio leader in Italia nel riciclo dei rifiuti di sorgenti luminose, che rappresentano il comparto R5 dei RAEE, l’unico segmento dei rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE) a registrare un segno positivo anche a chiusura del 2013.

Se, come evidenziato dal rapporto Ambiente Italia 2014, l’Italia è leader europeo nell’industria del riciclo, in particolare dei metalli ferrosi, plastica e tessili, per la raccolta delle lampadine a basso consumo scende al quinto posto. In termini assoluti, l’Italia segue la Spagna (>2.500 tonnellate), la Francia (4.590 tonnellate), il Regno Unito (5.370 tonnellate) e la Germania (>9.600 tonnellate). Buoni risultati per l’Italia dal punto di vista dell’incremento annuo, con il 14 per cento in più di lampadine raccolte sul 2012. Dal dato di raccolta pro-capite si evince che in media un cittadino italiano ha raccolto circa 0,039 kg di lampadine a basso consumo nel 2013, mentre un cittadino tedesco ben 0,117 kg.

Leggi tutto »


Il Consorzio Ecolamp sfiora nel 2013 quota 2.000: oltre 1.905 tonnellate di lampadine a basso consumo raccolte in tutto il territorio nazionale grazie al contributo dei cittadini e ai conferimenti del canale professionale. Rifiuti dai quali è stato recuperato il 95 per cento di materie prime seconde come plastica, vetro e metalli e sottratto alla dispersione nell’ambiente il mercurio in essi contenuto. Un ottimo risultato soprattutto se confrontato con l’andamento generale del comparto dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), che chiude il 2013 con una flessione del 6 per cento rispetto all’anno precedente (dati elaborati dal Centro di Coordinamento RAEE). Unico raggruppamento che indica un segno positivo (+8 per cento) quello degli R5, i rifiuti derivanti dalla sorgenti luminose, all’interno del quale opera come leader il Consorzio Ecolamp.

Sono oltre 686 le tonnellate di sorgenti luminose gestite da Ecolamp provenienti dai 2.089 Centri di Raccolta Comunali assegnati al Consorzio e a disposizione dei cittadini privati, un segmento che rappresenta il 36% della raccolta totale e registra un incremento del 16 per cento rispetto al 2012.

Leggi tutto »


Come festeggiare nel modo migliore la fine della scuola e l’arrivo della tanto attesa estate? Recandosi presso uno dei parchi divertimento che animano la bella stagione italiana e lasciandosi  trasportare dalle numerose attrazioni, ma senza dimenticare uno stile di vita eco-compatibile!  Per questo Ecolamp ha scelto di essere presente a Gardaland e a Mirabilandia: per sensibilizzare in modo allegro e giocoso al corretto smaltimento delle lampadine a basso consumo.

Grazie al progetto happylamp, Ecolamp e la mascotte Lucius suggeriranno ad adulti e  bambini dove buttare le lampadine a basso consumo esauste e racconteranno cosa si può ottenere dalla loro raccolta differenziata: vetro, metalli e plastica riprendono nuova vita e, nel rispetto dell’ambiente, rientrano nell’utilizzo quotidiano sotto forma di altri oggetti.

Leggi tutto »


Ecolamp sostiene la seconda edizione del Festival dell’Ambiente “Inquino meno, vivo meglio”, promosso dalla Provincia di Milano e in programma dal 17 al 19 maggio presso l’area Multisport dell’Idroscalo.

La manifestazione si propone quale occasione d’incontro tra cittadini e imprese attraverso il comune filo conduttore della sostenibilità, uno dei principi ispiratori del consorzio Ecolamp e un valore alla base di tutta la raccolta differenziata, del riciclo delle lampadine a basso consumo esauste e, più in generale, dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Le sorgenti luminose di nuova generazione, infatti, una volta giunte a fine vita diventano Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) e il loro recupero permette di reimpiegare il 95 per cento dei materiali di cui sono composte (vetro, metalli e plastiche), evitando allo stesso tempo la diffusione di sostanze (come il mercurio) che, se disperse in grande quantità, possono essere dannose per la salute e l’ambiente. Per smaltire in maniera corretta questi prodotti è sufficiente recarsi presso le Isole Ecologiche comunali diffuse in tutto il territorio nazionale, oppure consegnare la lampadina esausta al negoziante che, in virtù del ritiro ”uno contro uno”, è obbligato a ritirarla a fronte dell’acquisto di un prodotto nuovo equivalente.

Leggi tutto »


Il Consorzio Ecolamp debutta al Salone del Mobile, la più importante fiera mondiale per il design e l’arredo, che si svolge annualmente a Milano. Dal 9 al 14 aprile il Consorzio per il recupero e il trattamento delle apparecchiature di illuminazione esauste parteciperà a Euroluce, manifestazione biennale de I Saloni, che attrae ogni anno oltre 280.000 operatori del settore. Il Consorzio sarà presente al Padiglione 15 presso il Box 02.

Quale cornice migliore per incontrare i produttori e più in generale i professionisti del settore lighting e parlare di recupero e riciclo di questa categoria di prodotti. Come sempre innovazione tecnologica e proposte inedite e originali saranno i protagonisti indiscussi dei sei giorni di Fiera e FuoriSalone, un appuntamento a cui Ecolamp vuole contribuire quest’anno con un argomento in più: la raccolta differenziata e il recupero di materiali dai prodotti dell’illuminazione, il settore RAEE (Rifiuti di apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) in cui il consorzio è specializzato.

Leggi tutto »

Letto: 1.128 | Categoria: Eventi

Ecolamp inaugura l’arrivo della primavera con la presenza a Gardaland e a Mirabilandia, i parchi che in occasione della Pasqua hanno riaperto le porte al divertimento e, grazie al progetto Happylamp del Consorzio per il riciclo e lo smaltimento delle lampadine a basso consumo, anche all’informazione sui comportamenti ecosostenibili.

Ecolamp rinnova quindi le partnership avviate lo scorso anno per far comprendere ai grandi e ai piccoli visitatori l’importanza di un gesto semplice, come la raccolta differenziata delle lampadine esauste ma di grande importanza, poiché permette di recuperare e reimpiegare i materiali di cui questi oggetti sono composti ed evitare la dispersione di sostanze potenzialmente dannose all’ambiente. Happylamp vuole coniugare informazione e divertimento: come fosse un gioco, raccogliere le lampadine esauste è facile, e grazie alle attività di Ecolamp addirittura divertente. Non a caso è stata appositamente creata una mascotte per accompagnare il “viaggio” dei visitatori alla scoperta del riciclo e del mondo delle sorgenti luminose: Lucius, il personaggio animato che spiegherà dove e come buttare le lampadine, gli oggetti che accompagnano da sempre la nostra quotidianità.

Leggi tutto »